Piemonte Pride: Alba

2017, Italia

Si è tenuto l’8 luglio 2017, è stato il pride Pride della storia di Alba, ed il secondo in una città a non essere capoluogo di provincia.

Si tratta del primo di una serie di eventi che, nei prossimi anni, porteranno il Piemonte Pride nelle piccole realtà locali piemontesi.

Tremila persone hanno partecipato alla manifestazione a tema “Corpo Libero”.

Il corteo ha sfilato per le caratteristiche vie del centro, davanti agli occhi di curiosi e commercianti, questi ultimi affacciati dai loro negozi. Da alcuni giorni le vetrine mostrano orgogliose l’adesivo arcobaleno, simbolo del loro supporto alla manifestazione.

Francesco Bennardo, del Collettivo De-Generi, Rosanna Martini, Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Alba, e gli spettatori autoctoni della parata ci raccontano la giornata, accompagnando la riflessione di Mattia Ghigo, psicologo e attivista sui generis, che le piccole realtà di provincia le ha vissute.

Egy Buzi Budapesten

Piemonte Pride: Alba

Egy Buzi Budapesten

2016, Ungheria

Questa è la storia di Andrea Giuliano, trentatré anni di cui gli ultimi otto a Budapest.

Durante il gay pride di luglio 2014, Andrea mette in scena una parodia dei motociclisti dal sentimento nazionale, un movimento legato all’estrema destra ungherese.

Da lì ha inizio il suo calvario, tra insulti, appostamenti e minacce di morte.

La sua vicenda è diventata presto un caso emblematico, un filtro interpretativo attraverso cui entrare nei meccanismi dell’Ungheria di oggi.

Egy Buzi Budapesten

Piemonte Pride: Alba

Carica altri post